Amianto in ambiente naturale: Applicazione di tecniche di Ingegneria Ambientale Stampa

Arpa Piemonte, su incarico della Direzione Ambiente della Regione Piemonte, dal 2003 è impegnata per l’applicazione del DM 101/03 nella mappatura del territorio regionale interessato dalla presenza di amianto nell’ambiente naturale e, in tale ambito, ha curato la valutazione tecnico economica degli interventi in alcune località selezionate attraverso la mappatura.
A seguito di tale valutazione la Regione Piemonte ha erogato appositi finanziamenti presso le amministrazioni comunali e provinciali. Allo stato attuale alcuni interventi sono già stati conclusi, altri sono in fase progettuale.
I principi ispiratori della progettazione sono stati i seguenti:

 

  • intervenire su affioramenti naturali, ossia dove l'amianto è presente per natura e non derivante da attività antropiche

  • considerato che spesso l'amianto è stato messo a nudo da sbancamenti per attività antropiche, fare una ricucitura del territorio in modo da dare un aspetto naturaliforme

  • evitare in ogni modo l'asportazione di materiale con la conseguente formazione di rifiuti

  • utilizzare se possibile tecniche di ingegneria naturalistica o comunque a basso impatto ambientale e paesaggistico

  • effettuare lavorazioni che evitino la produzione di polveri a tutela delle popolazioni e dei lavoratori.

 

Figura 12.15 - Schema di copertura di un affioramento di amianto naturale

 

In tale contesto si è proposto in modo innovativo l’utilizzo prevalente di tecniche di ingegneria naturalistica, non a fini di consolidamento ma per una ricostruzione del territorio finalizzata a mitigare il rischio derivante dalla presenza naturale di sostanze potenzialmente pericolose.
Pertanto sono stati suggeriti alcuni accorgimenti, in modifica alle ordinarie metodologie costruttive; ad esempio si è proposto il trattamento preventivo dell’affioramento con un collante acrilato e la stesura e l’ancoraggio di tessuto tecnico in fibra naturale e polipropilene.

 

Intervento di Ingegneria ambientale per mitigare il rischio derivante dalla presenza di amianto naturale

 

Si ritiene che il risultato, soprattutto in contesti dalla notevole valenza ambientale, sia stato soddisfacente soprattutto perché ha consentito di conservare una buona qualità ambientale dei luoghi.