Presentazioni Stampa

Per il secondo anno, il Rapporto dell’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale sullo Stato dell’Ambiente in Piemonte viene presentato congiuntamente alla Relazione sullo Stato dell’Ambiente. Accanto ad una necessità divulgativa ed informativa dei soggetti interessati, la RSA si pone come obiettivo la restituzione di una valutazione integrata del passato e del presente del territorio regionale, con l’implicita finalità di fornire le basi per comprendere quali saranno le sfide del futuro.

Negli ultimi anni, l’attenzione verso l’ambiente è divenuta pressante, grazie ad una maggiore consapevolezza dell’importanza dei fenomeni ambientali da parte della comunità, e la domanda di informazioni si è sviluppata parallelamente al dibattito sulle problematiche ambientali.

I dati ambientali prodotti da Arpa Piemonte nel corso della sua attività di controllo e monitoraggio ambientale sul territorio regionale sono stati organizzati in indicatori per fornire un quadro sintetico, organico e di facile lettura. Gli elementi che emergono dall’analisi di questi dati costituiscono un’importante fonte di informazione sia per i cittadini, che possono valutare la reale dimensione di alcune problematiche ambientali, che per gli amministratori, che possono orientare le decisioni riguardo allo sviluppo delle infrastrutture limitandone l’impatto sul territorio.

Pertanto, nell’introdurre il Rapporto sull’Ambiente 2010 elaborato dall’Arpa, mi corre l’obbligo di esprimere un sentito ringraziamento a quanti si sono adoperati con impegno alla stesura di questo prezioso documento ed a quanti vorranno farne l’uso che esso merita.



Roberto Ravello
Assessore all’Ambiente, risorse idriche, acque minerali e termali, difesa del suolo, attività estrattive, economia montana, protezione civile



Il rapporto sullo Stato dell’Ambiente in Piemonte è giunto all’undicesima edizione e si presenta in una veste parzialmente rinnovata che - ci auguriamo - possa rispondere in modo sempre più soddisfacente alle aspettative della sua consueta platea.
Il documento si pone infatti come riferimento per la conoscenza ambientale nei confronti di cittadini e amministratori che debbono essere puntualmente informati sull’evoluzione positiva o negativa delle condizioni dell’ambiente in cui vivono e operano: i primi per il diritto ad una inalterata qualità della vita nel presente e nel futuro, i secondi per il dovere di garantire con le loro scelte e strategie il progressivo miglioramento delle condizioni dell’ambiente in equilibrio con lo sviluppo economico sostenibile. E’ necessario infatti per la tutela dell’ambiente fornire un quadro ambientale il più completo possibile di dati e informazioni utili a quanti - operatori, amministratori e studiosi - con l’ambiente si confrontano quotidianamente.
Molto negli anni è stato fatto, molto resta da fare: l’analisi periodica dei dati evidenzia, insieme ai miglioramenti conseguiti, le problematiche che necessitano ancora di un’azione concorde delle diverse Istituzioni e degli stessi cittadini per raggiungere una migliore qualità dell’ambiente e dello sviluppo.

L’auspicio, come sempre, è che questa pubblicazione possa concorrere in maniera tangibile alla diffusione della conoscenza e allo sviluppo di una matura coscienza ambientale nel più alto numero di persone; ci auguriamo inoltre che dia evidenza anche agli sforzi che Arpa Piemonte pone nelle proprie quotidiane azioni per la comune finalità di tutela dell’ambiente.

Silvano Ravera
Direttore Generale di Arpa Piemonte